Risparmiare il 20% sui costi di stampa: il caso di un'azienda nel settore editoria

Risparmiare il 20% sui costi di stampa

In alcuni settori l'impatto economico dei costi per il parco stampanti e i processi di printing può essere elevato, sia dal punto di vista dei costi diretti, che per quello che riguarda i costi indiretti.
Molte aziende si trovano così a investire buona parte del budget IT proprio per la gestione di tutto quello che riguarda la stampa.

Questo è quello che accadeva a un nostro cliente del settore Editoria, che, solo per motivi di privacy non nomineremo, ma di cui può essere interessante conoscere il caso perché, grazie all'intervento dei nostri consulenti, è arrivato a una riduzione dei costi d'esercizio del 20%.

Come siamo riusciti a farlo risparmiare così tanto?
La prima cosa da sapere se si sta valutando una revisione dei costi è che, oltre all'attività di vendita, locazione e manutenzione delle macchine, è possibile avere da Kratos anche la consulenza e l'analisi della situazione esistente.

Il processo che ha portato ad un risparmio del 20% nelle spese di gestione documentale è strutturato per step:
  1. - ANALISI DELL'ESISTENTE
  2. - INDIVIDUAZIONE DEGLI SPRECHI O DELLE CRITICITÀ
  3. - PROPOSTA DI UNA SOLUZIONE STRATEGICA PERSONALIZZATA    
  4. - ATTIVAZIONE DELLE MODIFICHE ALL'AMBIENTE DI STAMPA
  5. - SUPPORTO DA REMOTO e ONSITE

La prima cosa che abbiamo fatto, e che facciamo quando veniamo chiamati per incrementare le performance e diminuire i costi, è un esame approfondito dell'ecosistema di stampa della singola azienda: numero di dispositivi, volumi di stampa, esigenze del cliente per favorire la produttività, carichi di lavoro di ogni dispositivo, costi totali di gestione. 
Tutti questi dati ci sono serviti per avere un quadro completo della situazione e capire come e dove intervenire. Accade spesso infatti che il cliente stesso non abbia una mappa precisa del suo parco macchine e del workflow.
Dopo aver individuato le inefficienze e valutato nuove soluzioni hardware e software abbiamo condiviso col cliente una proposta che gli permettesse di ottimizzare l'ambiente di stampa e semplificare i processi così da incrementare anche la produttività dei dipendenti.
Una volta attuati i miglioramenti ed eliminati i colli di bottiglia, abbiamo introdotto un nuovo modo di gestire l'ecosistema printing, che prevede una osservazione costante, da remoto, delle apparecchiature e dei processi, al fine di evitare problemi, malfuzionamenti e interruzioni della continuità operativa.
Per un'azienda del settore editoria è fondamentale infatti non ritrovarsi col lavoro fermo a causa di un guasto dei dispositivi oppure della mancanza di consumabili. Ecco perché garantiamo anche la possibilità di avere il riordino automatico delle scorte se la macchina ha scorte sotto la soglia di allerta.

Vorresti capire quanto puoi risparmiare sul tuo parco stampanti? 
Contattaci per una consulenza personalizzata.